Sedentarietà e lavoro a computer. Stabilisci subito buone abitudini lavorative.

sedentarietà e smart working

Condividi questo post!

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Più stai seduto, più malsana e più breve potrebbe essere la tua vita. Gli effetti della sedentarietà sono ben visibili negli astronauti, costretti a stare in un ambiente in cui vengono meno gli effetti della gravità sui muscoli, le ossa e il corpo in generale. Uno studio ha dimostrato come il decadimento muscolare, conseguente al disuso, sia un potente acceleratore dell’invecchiamento, tanto che 6 mesi in orbita vengono considerati equivalenti a 10 anni sulla terra.

Passare troppe ore seduti è non solo dannoso per il corpo, che diventa vittima di dolori articolari, malattie cardio vascolari, diabete e obesità, ma anche per la mente che, in debito di ossigeno, fatica a concentrarsi, ad essere lucida e a trattenere nella memoria ciò che serve.  Non solo, studi recenti hanno dimostrato che non basta fare i raccomandati 150 minuti di intenso esercizio aerobico a settimana per compensare i danni che produce lo stare seduti a lungo.  Se aggiungiamo il tempo che, ogni giorno, passiamo davanti a tablet, smartphone o tv la somma delle ore sedentarie è spiazzante (approfondisci su: Nuovo rischio, la sedentarietà protratta: la somma che non ti aspetti) e i primi segnali sono proprio i dolori muscoloscheletrici.
Come cambiare lo stile di vita sedentario e proteggere il tuo corpo da problemi sia a breve che a lungo termine attraverso semplici strategie?

Rendi il tuo spazio di lavoro adatto a te

A un certo punto dovrai sederti e lavorare, quindi assicurati di farlo bene.
Scegli una sedia che consenta ai tuoi avambracci di galleggiare appena sopra il piano di lavoro, in linea con tastiera e mouse, e ai tuoi piedi di appoggiare a terra o su un rialzo di qualsiasi tipo. La sedia dovrebbe sostenerti la schiena, quindi regola l’inclinazione dello schienale tra i 100° e i 115°.
Assicurati inoltre di regolare l’altezza del monitor in modo che sia all’altezza degli occhi o di poco più basso.
Anche se il monitor non prevede una regolazione ergonomica, è sufficiente una risma di carta o vecchie enciclopedie per allineare correttamente gli occhi allo schermo.
Sconsigliato usare il laptop sulle ginocchia. Anche se il laptop è comodo, se lo usi a letto o in qualsiasi altro luogo, lo schermo finisce troppo sotto il livello degli occhi e costringe il tratto cervicale ad una flessione e compressione eccessiva.
Invece di adattare il tuo corpo a un laptop o tablet, metti il dispositivo su un piano rialzato in modo che sia all’altezza giusta per i tuoi occhi e la tua postura.

Fai attività fisica nelle pause di lavoro

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ci dice che per attività fisica si intende qualsiasi movimento del corpo che richiede un dispendio di energia.
Se è così allora non fai attività fisica solo se vai in piscina tre volte a settimana, ma anche se svolgi un lavoro manuale, quando passeggi con il tuo cane, se ti muovi in bicicletta, quando balli, quando giochi con i tuoi bimbi, quando usi le scale.
Esistono molti modi per cambiare uno stile di vita sedentario, soprattutto mentre lavori da casa:

  • metti un post-it sul pc, la sveglia sul cellulare, o un alert sul calendario per ricordarti di muoverti ogni 30 minuti soprattutto se stai seduto per ore;
  • nelle pause alzati, allungati e guarda un campo visivo distante, dimenticando lo schermo del computer o dello smartphone: un’abitudine importante per evitare l’affaticamento degli occhi e problemi muscolo-scheletrici;
  • quando leggi, telefoni o semplicemente pensi…alzati e muoviti;
  • prenditi 5 minuti, 2 volte al giorno, per fare un’attività intensa come ballare, giocare con il cane o il gatto, fare più volte su e giù dalle scale oppure eseguire esercizi rapidi ed esplosivi (flessioni, squats, burpees);
  • ed infine, non dimenticare di fare qualche esercizio di stretching in quanto allevia la tensione muscolare, corregge la postura e favorisce la circolazione sanguigna.

Le possibilità per rompere la sedentarietà, durante la giornata lavorativa, sono ovunque…sei pronto a sfruttarle in ogni momento della tua giornata?

Sei interessato al sistema PARC?
Contattaci, un nostro specialista ti offrirà un servizio di consulenza gratuito.

Altri Articoli

mouse verticale

Perché scegliere un mouse verticale?

Rispondere ad un bisogno posturale naturale e tutelare la salute degli smart worker, e non solo. Quante volte ti sei massaggiato il polso, con il