Il Fisioterapista di quartiere: una risorsa di movimento per anziani e non.

Condividi questo post!

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

8 Settembre Giornata mondiale della Fisioterapia.

L’Italia è il secondo paese più vecchio nel mondo dopo il Giappone e nel 2020, cioè dopodomani, gli over 65 rappresenteranno il 30% della popolazione.
E nonostante questi dati siano alla portata di tutti, soprattutto di chi ha il compito di rendere le città luoghi e spazi di benessere collettivo, ancora troppo poco si fa per promuovere e sostenere un approccio attivo all’invecchiamento:
L’esercizio fisico rappresenta una componente determinante per il mantenimento dello stato fisico e per il benessere dell’età anziana e sappiamo anche quanto giovi allo spirito fare del buon movimento in compagnia di qualcuno.

Abbiamo avuto il poliziotto di quartiere, stiamo sperimentando l’operatore di quartiere, probabilmente c’è anche la suora o il prete di quartiere, arriverà lo spazzino di quartiere e non pensiamo a quanto utile sarebbe avere il fisioterapista di quartiere?

Cosa potrebbe fare un fisioterapista di quartiere?

  • progettare negli spazi verdi comuni dei veri e propri circuiti “age friendly”;
  • individuare dei percorsi a piedi sicuri da fare in gruppo;
  • sensibilizzare, con brevi incontri teorici, la popolazione anziana sull’importanza dell’attività fisica;
  • promuovere le iniziative di movimento per tutta la comunità;
  • attivare network di volontari per coinvolgere anche la popolazione meno autonoma in attività di movimento.

C’è molto da fare per arrivare lì…ma ne vale la pena.

PARCfor sostiene la campagna LeManiGiuste e augura al nuovo governo e al neo ministro Roberto Speranza buon lavoro.

Sei interessato al sistema PARC?
Contattaci, un nostro specialista ti offrirà un servizio di consulenza gratuito.

Altri Articoli

Dolore alle spalle, come prevenirlo

Una scarsa flessibilità è la causa di molti disturbi muscolo scheletrici, scopri il test di mobilità, che ti permette di prevenire il disturbo e dolore